Santa Maria delle domenicane a Gravina

La edificazione della chiesa e del convento di Santa Maria delle domenicane di piazza Benedetto XIII si devono alla duchessa donna Giovanna Francipane della Tolfa, mamma di Papa Benedetto XIII: con la morte del marito nel 1658, decise di farsi suora nel locale Conservatorio “Santa Maria del Piede”, programmando da subito la costruzione di un nuovo convento ed una nuova chiesa da dedicare questa volta alla Vergine Assunta. La chiesa fu prontamente edificata e consacrata dal figlio della duchessa, Pierfrancesco Orsini, allora Cardinale e Arcivescovo di Manfredonia: è ad unica navata e conserva il matroneo a grate tipico del tempo, sull’altare maggiore il dipinto di “Santa Maria Assunta” di Carlo Rosa, sulla porta d’ingresso cantoria a grate e organo del XVIII secolo, scalinata circolare all’ingresso, facciata a due piani scanditi da lesene e coronamento a raccordi, due grandi oculi ovali e una finestra tribolata. La chiesa dispone di magnifici parati liturgici e una notevole quantità di dipinti, e tra questi “Il Paradiso” del famoso maestro Angelo Solimena. Il convento fu edificato subito dopo l’erezione della chiesa e successivamente ampliato con la costruzione che oggi troviamo difronte all’ingresso principale della cattedrale. In passato ha ospitato numerosissime suore di clausura, ma oggi è lì, con il suo bel giardino, con le sue numerose celle dormitorio delle suore, vuoto, inutilizzato ed inaccessibile a chiunque. La parte del convento prospicente l’ingresso centrale della cattedrale, con un chiostro all’interno, per disposizione di legge inizio 1800, fa parte del patrimonio comunale, bisognevole di recupero. Raccontiamolo ai ragazzi.  
Scatto di Carlo Centonze Michele Gismundo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore. Privacy policy