Gli alunni dell’Istituto “Montemurro” di Gravina visitano il “Campo 65” di Altamura, il 31 gennaio 2024

Che la nuova generazione sia arida e distratta verso qualsiasi manifestazione dello spirto è un luogo comune ormai tempo di dimenticare, una comoda affermazione di chi non vuole intendere lo stato d’animo che alberga nei giovani sui temi riguardanti il rispetto della dignità umana. Cos’altro rappresenta il 27 gennaio – Giornata della Memoria – se non la profonda consapevolezza sui tragici fatti dello sterminio nazista del popolo ebraico.

            In rappresentanza di tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Don Eustachio Montemurro” di Gravina in Puglia, le classi III D e III G della Scuola Secondaria di I grado, nella mattinata di mercoledì 31 gennaio 2024, visiteranno il CAMPO 65, il campo di prigionia e internamento sito tra Altamura e Gravina” – ha evidenziato in una circolare il dirigente scolastico prof. Michele Loglisci.  

            I ragazzi avranno la possibilità di riflettere sui tragici fatti dello sterminio nazista del popolo ebraico e su quanto è accaduto ai deportati militari italiani nei campi nazisti, in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria. Ad accogliere egli studenti sarà il dott. Domenico Bolognese, presidente dell’Associazione Campo 65.

            Programma della visita:

partenza dalla scuola alle ore 09.15 per il Campo 65 tra Altamura e Gravina; visita guidata del Campo; esecuzione del silenzio d’ordinanza con la tromba; deposizione di un fiore; letture e esecuzione corale di canti e inni; saluto del Dirigente Scolastico; rientro a scuola a Gravina.

La redazione

           

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore. Privacy policy